Autore: Laura Musig

 

 

Il misuratore di pressione, detto anche sfigmomanometro, è uno strumento finalizzato a misurare la pressione in casa. Sempre più persone fanno ricorso al misuratore di pressione per tenere sotto controllo la circolazione del sangue. L’alternativa è recarsi presso una farmacia o il proprio medico di base, ma questo non è sempre possibile soprattutto per le persone anziane o per chi ha difficoltà di movimento. Esistono sul mercato diverse tipologie di misuratori di pressione, alcuni manuali ed altri digitali, adatti alle esigenze ed alle necessità di ogni utente. Bisogna quindi tener conto anche delle caratteristiche e delle modalità di funzionamento di questo utile articolo.

Come scegliere il miglior misuratore di pressione? Innanzitutto è opportuno capirne il funzionamento. Il misuratore di pressione serve per monitorare la pressione sanguigna, calcolando la forza di sangue nel cuore, dove la pressione è più alta. La pressione arteriosa viene quindi controllata mediante lo sfigmomanometro, che indica i valori di minima e di massima. Ipertensione o pressione alta sono patologie che possono provocare infarti o ictus, quindi è bene tenerle sempre sotto controllo abbinando uno stile di vita sano ed un’alimentazione equilibrata e salutare. Al momento della misurazione è opportuno misurare la conferenza del braccio o del polso, in modo da ottenere una misurazione precisa. Per essere sicuri della buona qualità del prodotto bisogna controllare che abbia la certificazione EHS, rilasciata dalla Società Europea dell’Ipertensione.

Per il corretto utilizzo del misuratore di pressione è opportuno tenere a mente alcuni utili consigli. Per accertarsi del funzionamento dell’articolo bisogna confrontarlo annualmente con i valori di un apparecchio professionale, recandosi in farmacia o presso uno studio medico. Il misuratore di pressione contiene diversi componenti elettronici, quindi potrebbe essere molto sensibile ad interferenze da parte di altri strumenti come telefonini, forni a microonde, tablet, ecc. Per questo motivo è opportuno eseguire l’operazione in una stanza che sia priva di qualsiasi altro dispositivo elettronico, in modo da poter garantire il corretto funzionamento del misuratore di pressione.

In alcuni casi il misuratore di pressione, se non utilizzato in maniera corretta, potrebbe dare dei valori sfalsati. Per questo motivo è consigliabile effettuare due misurazioni a distanza di 5 minuti, e se i valori sono vicini sarà sufficiente effettuare una media. Per evitare di ottenere valori sballati, prima di sottoporsi alla misurazione della pressione è opportuno non assumere caffè o tè, che potrebbero alterare i valori corporei. Il prezzo del misuratore di pressione può oscillare da 20 a 100 euro, e varia in base alle sue funzionalità ed alle opzioni aggiuntive.

 

 

Read Full Article

Ci sono poche patologie che infastidiscono e fanno sentire a disagio esteticamente una donna come l'acne! La sensazione di non essere mai veramente in ordine nemmeno quando indossiamo tonnellate di makeup.

In caso di acne grave, quando i rimedi naturali non bastano, e le eruzioni cutanee sono importanti e prolungate, meglio consultare subito un dermatologo e correre al più presto ai ripari.

Un dermatologo competente potrà prescrivere una cura esterna a base di lozioni, creme e detergenti, una terapia orale a base di integratori o ancora degli esami del sangue specifici. Un bravo dermatologo vi darà anche dei consigli che riguardano “il buon senso”, consigli che ad alcuni potrebbero sembrare banali ma che per altri non lo sono.

Prima di tutto oltre a seguire attentamente la terapia prescritta, evitiamo di andare a tormentare l'acne andando a “spremere” un brufolo ogni volta che se ne forma uno. Questo creerebbe delle brutte cicatrici la cui rimozione si rivelerebbe anche più grave della cura dell'acne stessa.

Dopo di che prestiamo attenzione a tutti quei materiali ed oggetti che entrano in contatto con il nostro viso. L'acne è una malattia e come tale porta con se dei germi. Facciamo in modo che questi batteri non entrino in contatto con aree sane del viso andando a contaminarle.

Facciamo quindi attenzione alle federe dei guanciali ed agli asciugamani per il viso. Laviamoli con più frequenza magari utilizzando un detersivo igienizzante. Stesso discorso per quanto guarda i pennelli trucco. Laviamoli con più frequenza e magari per quanto riguarda l'applicazione del fondotinta, valutiamo la possibilità, finchè l'acne non sarà passata, di farla con le mani.

Una volta che l'acne sarà passata, prediamo in considerazione con l'aiuto del nostro dermatologo, il trattamento più efficace per la rimozione delle cicatrici. Può bastare un semplice siero alla bava di lumaca, la dermoabrasione oppure se le cicatrici sono importanti, il laser.

Read Full Article

Se ci pensiamo curiamo in maniera molto attenta, quasi maniacale la sicurezza e la salubrità dei luoghi in cui passiamo molto tempo. Chissà perchè però l'auto non è considerata come un “luogo” e per questo la sua cura passa sicuramente in secondo piano rispetto alla casa o all'ufficio. Un po' per noncuranza, un po' per negligenza spesso la sicurezza dell'auto viene curata poco, esponendoci a rischi a volte importanti.

Insieme alla carrozzeria di Udine Autronica vedremo come guidare sicuri ed in salute.

Partiamo dai freni che dovrebbero essere controllati almeno una volta all'anno in quanto elemento chiave della sicurezza alla guida. Affidiamoli al nostro autoriparatore di fiducia perchè controlli pastiglie, ganasce ma anche l'eventuale presenze di “gioco sul pedale” del freno. Freni efficienti possono fare la differenza in caso di frenata soprattutto se improvvisa. Vanno in appaiata con i freni, quando si tratta di arrestare repentinamente l'auto, gli pneumatici. Controlliamo il battistadra, valutiamo la possibilità di invertire le varie gomme. Quanto alla sostituzione in toto dei pneumatici essa, se le gomme sono di buona qualità, dovrebbe essere presa in considerazione ogni 40.000 – 50.000 kilometri.

Infine una volta all'anno, possibilmente in corrispondenza della primavera, sottoponiamo i filtri di radiatore e climatizzatore ad un intervento di pulizia e sostituzione filtri per evitare l'insorgenza di patologie respiratorie specie quelle connesse a pollini o impurità nell'aria.

Quando guidiamo per più di 2-3 ore valutiamo la possibilità di fare una pausa di almeno 10 minuti, per sgranchire un po' gli arti, idratarci a dovere e magari prendere un caffè qualora ci sentissimo poco svegli.

Facciamo anche attenzione quando ci fermiamo in Autogrill per pranzare. Evitiamo di eccedere con il cibo soprattutto quello ricco di zuccheri e carboidrati. Pensiamo sempre che i colpi di sonno capitano quando si guida a notte fonda ma anche i pranzo può troppo “soporifero” può farci risultare meno lucidi alla guida.

Read Full Article

In un mondo proiettato al futuro, ritornare al passato, riscoprendo vecchi materiali e lavorazioni si sta rivelando un modo per preservare il nostro martoriato mondo ed allo stesso modo, garantire prodotti più sani e confortevoli. Un esempio di questa tendenza come ci spiega Algo Natural negozio di abbigliamento biologico donna, uomo e bambino, è rappresentata dal ritorno alla canapa come tessuto per il vestiario.

La canapa, caratterizzata da una fibra cava, è un materiale capace di farci sentire caldi di inverno e freschi in estate. E’ caratterizzata da proprietà antifungine ed antibatteriche e svolge un eccellente lavoro di regolazione sull’umidità corporea, mantenendo il nostro corpo sempre asciutto. Inoltre è anche capace di schermare dai raggi infrarossi e UVA fino al 95%.

E’ un materiale estremamente resistente, risultato la più resistente all’usura tra le fibre naturali e tre volte più resistente rispetto al cotone.

La canapa risulterebbe anche un ottimo modo per diminuire la produzione di cotone, in quanto la coltivazione di questa pianta è probabilmente tra le più inquinanti al mondo. Vi basti pensare che se la coltivazione occupa il 3% dei terreni agricoli del pianeta, allo stesso tempo questo richiede il 25% dei pesticidi totali utilizzati sul nostro pianeta per l’agricoltura.

Questi pesticidi possono andare ad avvelenare le falde acquifere sotterranee, e poiché non colpiscono solo gli insetti vanno ad avvelenare anche noi umani.

Un’altra “ingombrante necessità” del cotone è quella idrica, poiché richiede il doppio dell’acqua necessaria alla coltivazione della canapa.

L’Italia era tra i principali produttori internazionali di canapa, ma oggi la sua produzione è quasi completamente scomparsa e non esistono attualmente incentivi per promuoverne la coltivazione.

Un vero peccato considerando che oltre agli enormi pregi e benefici di cui abbiamo parlato sopra, la canapa viene considerata veramente “il maiale verde” in quanto di questa pianta davvero non si butta via nulla.

Read Full Article

Chi soffre di diabete o viene da una famiglia in cui il diabete ereditario sa di dover tener monitorata attentamente la propria salute ed in particolare, prestare attenzione alla misurazione della glicemia che consente di controllare importanti processi metabolici tra cui il diabete che è sempre più popolare a livello di patologie nel mondo occidentale.

Oggi tenere monitorata la propria gli glicemia è facilissimo: si può farlo in ospedale ovviamente oppure presso le farmacie come ci spiega la farmacia Pelizzo che tra le farmacie di turno ad Udine è una di quelle che consente di fare gli esami della glicemia direttamente in farmacia.

Ma andiamo per ordine e capiamo che cos'è la glicemia. Essa rappresenta la concentrazione di glucosio nel sangue, che è il principale e più presente zucchero semplice (monosaccarido) prodotto dal nostro organismo per mezzo delle reazioni metaboliche, delle molecole dei grassi e carboidrati, nonché degli amminoacidi ingeriti attraverso l'alimentazione.

Il glucosio in natura si trova in forma libra o unito ad altre molecole come quelle del fruttosio o altre molecole monosaccaridi, per andare a formare sostanze quali l'amido, la cellulosa o il saccarosio.

Il valore della glicemia oscilla di molto nel corso della giornata ed è collegato soprattutto ai parti. Per questo motivo il suo valore sarà calcolato sulla base della distanza dall'ultimo pasto.

Per tale ragione è consigliabile misurare la glicemia a digiuno magari appena svegli o per lo meno ridurre l'introduzione di cibi ad alto contenuto glicemico nelle 12 ore che precedono il prelievo (capillare o venoso). I valori da prendere come riferimento sono:

-valori normali: 70-99 mm/dL

-glicemia alterata: 100-125 mm/dL (Impaired Fasting Glicemia-IFG, prediabete)

-diabete: >126 mm/dL

Se vogliamo fare una valutazione instantanea della quantità di glucosio libero nel sangue, andremo a fare un pratico e rapido test della glicemia ante o postprandiale, tutte le volte ce ne la necessità. Se invece l'obiettivo è valutare il rischio di insorgenza di complicanze connesse al diabete si dovrà tenere sotto controllo la glicazione delle proteine nel sangue ovvero la formazioni di collegamenti sensibili tra il glucosio extra e le proteina circolanti, nello specifico l'emoglobina di tipo A.

Read Full Article