Autore: redapost

LONDRA, 7 maggio 2018 /PRNewswire/ — GI Supply, Inc. ha annunciato oggi che il suo Tatuaggio endoscopico Spot® Ex ha ricevuto il marchio CE ed è ora disponibile in Europa.  Spot Ex® viene utilizzato per contrassegnare endoscopicamente il tessuto canceroso, le lesioni sospette e i polipi per un”identificazione futura più semplice nelle procedure di colonoscopia di follow-up o durante l”intervento chirurgico.  Si tratta dell”unico tatuaggio endoscopico ad avere indicazioni di sorveglianza clinica di lungo termine che danno ai gastroenterologi la possibilità di implementare le nuove linee guida ESGE

‘I progressi nello screening e nelle terapie stanno aiutando a ridurre i decessi da tumore del colon-retto in tutta Europa. La polipectomia e l”EMR sono ora competenze comuni per i gastroenterologi e consentono ai pazienti di curare i tumori senza la necessità della chirurgia tradizionale’, ha affermato il Professor Cesare Hassan, Primario dell”unità di endoscopia dell”Ospedale Nuovo Regina Margherita di Roma.  ‘Le nuove linee guida ESGE formulate dagli esperti più riconosciuti al mondo raccomandano il followup di lungo termine dei pazienti che sono stati sottoposti a queste procedure, per rilevare e trattare le recidive in modo da ridurre il rischio di tumori di intervallo’.  Il Professor Hassan inoltre ha aggiunto: ‘Sono molto lieto di avere Spot Ex perché si tratta dell”unico tatuaggio indicato per la sorveglianza clinica di lungo termine’.

Le nuove linee guida ESGE raccomandano il tatuaggio di tutte le lesioni che necessitano di follow-up in occasione di colonoscopie o interventi chirurgici futuri (Ferlitsch 2017).  Spot Ex® è l”unico tatuaggio endoscopico ad avere indicazioni di sorveglianza clinica di lungo termine. 

Inoltre la nuova formulazione di Spot Ex è molto più scura del prodotto Spot attuale e questo rende il tatuaggio più facile da ritrovare e aiuta gli endoscopisti e i chirurghi a gestire le pressioni di tempo e produttività. Sono stati condotti due nuovi studi clinici per verificare la visibilità al 100% di Spot nelle procedure di follow-up fino a 11 anni più tardi. (Cano 2017 e Jackson 2017). 

‘La nostra missione a GI Supply è aiutare sempre più medici gastrointestinali ad eseguire procedure endoscopiche più avanzate in modo sicuro ed efficiente, e Spot Ex è un enorme passo in avanti per soddisfare tali esigenze’, ha affermato Luke Johnson, AD di GI Supply. ‘Siamo lieti di poter ampliare la disponibilità di Spot Ex in Europa e di fornire ai medici un passo in avanti nella lotta contro il tumore del colon-retto’. 

Informazioni su GI SupplyGI Supply, Inc., un”azienda privata con sede a Camp Hill, PA, è stata fondata quasi 30 anni fa dal Dott. Frank Jackson, un gastroenterologo e imprenditore, per aiutare a risolvere molte delle difficoltà cliniche affrontate nella pratica quotidiana.  Oggi i prodotti GI Supply sono utilizzati ogni giorno in tutto il mondo da gastroenterologi e chirurghi del colon-retto in oltre 50 paesi.

Maggiori informazioni su Spot Ex a http://www.spotextattoo.eu

Trovate un distributore europeo di Spot Ex

INFORMAZIONI DI CONTATTO

Media

Contatto: Caroline Abrego, Direttore di marketing europeo

Telefono: +44 7831482380

Email: c.abrego@gi-supply.com

 

Foto – https://mma.prnewswire.com/media/629087/GI_Supply_Spot_Ex.jpg

Logo – https://mma.prnewswire.com/media/629086/Spot_Ex_Logo.jpg

Per aiutare i gastroenterologi e i chirurghi a implementare le nuove linee guida della Società Europea di Endoscopia Gastrointestinale (ESGE).

Read Full Article

Il miele artigianale

Tra gli alimenti più  buoni e più venduti troviamo sicuramente il miele, che viene considerato tra i cibi naturali per eccellenza, arrivando questo direttamente dalle api.

Negli ultimi anni la raffinazione del miele ha subito numerose modifiche che l’hanno portato a diventare un prodotto sempre più industrializzato perdendo i numerosi principi nutritivi presenti nei mieli artigianali, che in passato venivano usati anche in medicina, ne sono un esempio, i famosi rimedi della nonna per curare il raffreddore  e la tosse.

L’Italia rimane una delle principali nazioni produttrici di miele e tra questi ce sono molti che hanno scelto di produrre il miele artigianale, utilizzando le antiche tecniche e i  nuovi mezzi di comunicazione, ad esempio portali come rifugio delizia per la vendita del miele online.

La produzione del miele artigianale

La produzione del miele artigianale viene fatta in luoghi immersi nella natura e lontano da fonti d’inquinamento che possono essere centri abitati, autostrade, infatti, molti apicoltori decidono di mettere i propri laboratori all’interno di parchi naturali per salvaguardare le api ed evitare ogni tipo di contaminazione del miele.

Il lavoro delle api nella produzione del miele

Nella produzione del miele hanno sicuramente una grande importanza e le api, in particolar modo quella bottinatrice che si occupa si di raccogliere dai fiori quella che sarà la materia prima da utilizzare per fare il miele.

Il compito dell’ape nella produzione del miele è quello per prima cosa di trovare il nettare, un liquido zuccherato che presenta un forte odore, che serve ad attirare gli insetti, inoltre è possibile raccogliere la melata dai tronchi degli alberi.

Una volta finita la raccolta, le api tornano all’alveare, dove si occupano di versare fuori il miele e la melata che sono stati raccolti.

La problematica in questo caso è che il miele è un prodotto pieno d’acqua e viene quindi preso dalle api operaie che si occupano di immagazzinarlo per andare a ridurre quelle che sono le quantità d’acqua presenti.

Che cosa fa l’apicoltore

Finito, questo primo processo arriva il turno dell’apicoltore, il cui primo compito è di allontanare dall’alveare le api ed estrarre una parte del miele, che viene inserito dalle api all’interno delle celle che vengono chiuse con tappi di cera, che vengono poi tagliati per far uscire il miele.

La seconda fase prevede la filtrazione del miele, necessaria per eliminare le impurità e questo viene quindi pastorizzato a una temperatura di circa 35 gradi, decisamente inferiore a quella che si utilizza per i mieli industriali, per evitare la cristallizzazione e arrivare allo stato semiliquido che vediamo all’interno dei vasetti.

 

Read Full Article

Perché seguire un corso di primo soccorso

Seguire un corso di primo soccorso è molto importante per entrare in contatto con la cultura della sicurezza che dovrebbe contraddistinguere tutti i nostri comportamenti quotidiani: grazie a questa opportunità, infatti, è possibile usufruire delle nozioni basilari che permettono di far fronte a eventuali situazioni di emergenza con cui si potrebbe avere a che fare sul posto di lavoro, in occasione di un evento sportivo o in qualsiasi altro contesto. Un corso del genere mette a disposizione i mezzi e le competenze che servono per prestare il primo soccorso pur non essendo medici qualificati.

Come ci spiega Life Academy che si occupa di corsi di primo soccorso a Udine, quando si parla di primo soccorso, infatti, si fa riferimento all'insieme di interventi che devono essere messi in atto nei confronti di chi ne ha bisogno mentre si aspetta l'arrivo di personale specializzato. Come si può facilmente intuire, in situazioni di questo tipo è fondamentale essere tempestivi. In alcuni ambiti, per altro, seguire un corso di primo soccorso è addirittura obbligatorio: per esempio in tutte le aziende con almeno un socio lavoratore o un dipendente. In tali imprese è necessario, sulla base di quanto previsto dal d. lgs. n. 81 del 2008, individuare un responsabile del primo soccorso, da cui dipendono la sicurezza e la salute dei lavoratori nelle emergenze.

Al di là degli obblighi di legge, chiunque dovrebbe prendere parte a un corso di primo soccorso, anche se non si lavora in un'azienda. Le tematiche che vengono affrontate mettono a disposizione una panoramica variegata e completa di tutti gli interventi che devono essere effettuati nelle emergenze: spesso si tratta di comportamenti che fanno la differenza tra la vita e la morte. Con lezioni di teoria e lezioni di pratica, si impara a riconoscere e identificare le emergenze sanitarie e ad attuare gli interventi di primo soccorso, oltre che ad allertare i sistemi di soccorso, sempre tenendo in considerazione i rischi specifici delle diverse attività.

Il primo soccorso può essere fondamentale in molteplici occasioni: di fronte a una persona in arresto cardiaco, per esempio, o quando si ha a che fare con un soggetto in preda a una crisi asmatica. Ancora, è necessario intervenire di fronte a una reazione allergica, a una crisi convulsiva, a uno shock, a un'emorragia esterna dovuta a un incidente, e così via. Sapere in che modo ci si deve comportare in tali circostanze permette anche di evitare manovre non corrette che possono rischiare di peggiorare lo stato di salute e le condizioni della vittima. 

Read Full Article

Detergenti green, come smaltirli?

Cari lettori, in questo articolo di oggi abbiamo voglia di parlarvi dei detergenti green. Vi siete mai chiesti come questi possono essere smaltiti all'interno della raccolta differenziata?

Detergenti green, quali sono e come usarli?

Negli ultimi 10 anni si è diffuso sempre di più l'uso e la moda di realizzare da sé alcuni detergenti green. Credo che la maggior parte dei saponi o creme hanno una base salina e oleosa. Per capire quanto stiamo dicendo possiamo fare tranquillamente riferimento ai saponi fatti in casa con una base di olio d'oliva, o qualsiasi altro detergente da utilizzare all'interno della doccia come può essere lo scrub.

Considerate che tali detergenti, che sono destinati alla cura della bellezza del corpo sono realizzati con delle sostanze compatte e possono avere una durata di conservazione medio alta. Nel caso degli scrub, o di qualsiasi altra crema per il corpo realizzato con una fase oleosa, il tempo di conservazione consigliato è quello di 2 mesi, successivamente il prodotto comincia la sua fase di decomposizione.

Da qui sorge la domanda che dà vita al nostro articolo: come possono essere smaltiti i detergenti green? Questo tipo di detergenti essendo realizzati con una serie di alimenti, ad esempio il sale tipico della conservazione, possono essere smaltiti all'interno dei rifiuti organici. Ovviamente per avere un quadro più chiaro della situazione, potete fare riferimento ad agenzie che operano nel settore come la Nieco (clicca qui).

Come realizzare uno scrub per il corpo

Dopo aver parlato delle modalità secondo cui dovrebbero essere smaltiti alcuni detergenti green, all'interno di questo nostro articolo abbiamo voglia di spiegarvi come possono essere realizzati alcuni di questi prodotti che vanno utilizzati per la cura del corpo.

La crema più semplice che possiamo realizzare, facilmente e senza tanti articolati passaggi, senza ombra di dubbio, è lo scrub. Questo tipo di detergente intimo deve essere utilizzato all'interno della doccia. La composizione è un mix di sale e olio d'oliva, che successivamente può essere mixato anche con altri alimenti, un esempio classico il tuffo del caffè oppure insieme del miele e dello zucchero di canna destinato però alla cura del viso e delle labbra. Come potete ben immaginare realizzarli molto semplice e successivamente vanno messe all'interno di un barattolo in vetro, o in plastica, e successivamente conservati per un periodo non più lungo di 2 mesi massimo tre.

Read Full Article

ILLUMINARE UNA STANZA IN MANIERA NATURALE

Se una stanza riceve una tenue luce indiretta, dovuta alla sua posizione a nord o al contrario, la sua posizione a sud lascia entrare la luce persistente del sole, è importante sapere come sfruttare la luce che entra.
Ad esempio, prima di scegliere una combinazione di colori, prendere in considerazione l'esposizione alla luce della stanza, che può influire notevolmente sulla percezione dei colori stessi e sull'atmosfera della stanza.
Ecco alcuni consigli su come fare per gettare una "nuova luce" attraverso un buon uso della luce naturale.

NORD
Una camera con esposizione a nord riceve una luce indiretta di colore neutro.
Gli artisti, ad esempio, di solito preferiscono lavorare alla luce del nord, perché crea il minor numero di ombre e rimane abbastanza costante.
Questo può essere un ottimo spunto per scegliere un arredamento di ispirazione "scandinava", con pareti chiare e mobili dipinti in bianco grigiastro. Oppure, per sfruttare al massimo la luce disponibile, ma riscaldarla allo stesso tempo, scegliere caldi e tenui come il rosa, corallo, giallo o crema.
 

SUD
Anche le pareti bianche assumono un aspetto "cremoso" se soggette alla abbacinante luce del tanto agognato sole meridionale. Il Sud, offrendo una condizione di luce persistente e abbondante, è ideale per posizionare cucine, uffici e qualsiasi altro luogo in cui si spende un sacco di tempo durante il giorno.
In questo caso, persiane o tapparelle possono aumentare, dove serve, la protezione dal sole, ma all'occorrenza permettono di essere aperte per approfittare della fonte luminosa naturale.

Nelle stanze con esposizione a sud, illuminate dai caldi raggi del sole durante il giorno, può essere utle utilizzare colori "freddi" e "rinfrescanti" come azzurri e verdi ; i toni del marrone donano, aiutati dalla luce del sole, un aspetto più caldo alla stanza.
 

EST
L'esposizione a oriente fornire la mattina la luce del sole, permettendo di cominciare la giornata in maniera ottimista ed esuberante; quindi è un'esposizione adatta a camere da letto e zone colazione.

Sulle pareti un giallo tenue aiutarà a sentire sensazioni positive e ad aumentare i livelli di energia. Oppure per aumentare il senso di spaziosità di un ambiente, con questo tipo di luce "pallida", conviene scegliere colori freddi, come il blu, verde o bianco, e mantenere gli arredi al minimo.
 

OVEST
Una stanza con esposizione a occidente, riceve la luce del sole da metà pomeriggio, rendendola un luogo eccellente per posizonare una sala TV o un angolo lettura. Una finestra panoramica rivolta a ovest , una veranda o un patio consentono di godere di tramonti spettacolari. Tuttavia, la luce del sole pomeridiano getta una luce rosa che va a "condizionare" va a i colori in una stanza; i toni blu virano al malva, i gialli appaiono arancioni e i verdi appaiono marrone.
Meglio utilizzare combinazioni di colori come quelli nei toni crema e in genere tutti i colori chiari. D'altro canto, il rosso ( e le sue sfumature) può essere una buona scelta per l'esposizione a ovest, poiché assorbe la luce ma non vira, in più riesce a creare ambienti molto intimi, caratterizzati da contrasti "drammatici" .Ultimo consiglio: la luce del sole pomeridiano è forte ed è in grado di distruggere i tessuti delicati e sensibili, una tenda ad esempio in garza di lino diffonde la luce più forte e offre una certa protezione per altri prodotti materiali nella stanza. 

Read Full Article

Prendersi cura della propria salute è una buona abitudine che inizia a tavola. E’ proprio attraverso l’attenzione che poniamo ai cibi che ingeriamo che possiamo iniziare a vivere una vita sana ed equilibrata, riuscendo ad apportare al nostro organismo le vitamine ed i sali minerali necessari per poter affrontare al meglio una giornata di studio o di lavoro. A tal proposito ricordiamo che un’ottima fonte di nutrienti utili al nostro corpo può essere rappresentata da porzioni di frutta e verdura, non sempre però essa viene consumata con facilità e nelle forme più adatte per reperire il massimo del potere nutritivo. Per ovviare a questo tipo di problema è stato inventato l’estrattore, un elettrodomestico che trova nel modello Siquri Juicepeace la sua massima aspirazione. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Quali sono le caratteristiche del Siquri Juicepeace?

Una delle caratteristiche peculiari di un estrattore è senza ombra di dubbio la possibilità di poter lavorare a freddo, permettendo così agli alimenti di conservare al 100% inalterate le proprie caratteristiche nutritive. L’estrattore produce in questo modo dei succhi che hanno come minimo comune denominatore la salubrità, non dimentichiamo infatti che oltre ad essere degli ottimi coadiuvanti per diete dimagranti, gli estratti sono anche ottimi prodotti per chi svolge attività sportiva. I prodotti che possiamo ricavare dalla spremiture a freddo con questo elettrodomestico sono succhi di corposità molto differente a seconda delle impostazioni che vengono date alla macchina, è però importante dire che attraverso la tecnologia Cold Press essi mantengono salvaguardati i sali minerali, gli enzimi e le vitamine presenti naturalmente nella frutta e nella verdura. Il grande potere estrattivo di questo macchinario è da attribuirsi alla sua potenza, con soli 32 giri al minuto infatti riesce a convertire rapidamente i vostri prodotti ortofrutticoli da solidi a liquidi lavorando attentamente sulla loro consistenza e privandoli allo stesso tempo di semi e scarti come possono essere ad esempio le bucce.

L’attenzione ai dettagli: una mission centrata in pieno.

L’estrattore SiQuri JuicePeace è particolarmente apprezzato perché riesce a preparare succhi in grado di mantenere la sicurezza alimentare e la tranquillità nei suoi utilizzatori, tutto ciò è reso possibile perché esso è stato progettato con materiali certificati BPA free studiati appositamente per garantire al cliente un alto livello di resa e una vita prolungata dell’elettrodomestico. Le contaminazioni esterne sono praticamente assenti, proprio per questo è stato inserita nel design, già accattivante di suo, la tecnologia del tappo antigoccia che ne rende facile la pulizia. L’igiene è una cosa molto importante, per questo motivo la pulizia di questo estrattore è facilitata dal sistema di smontaggio 3 in 1, ogni sua parte inoltre è lavabile in lavastoviglie, fatta eccezione per la parte centrale provvista di motore.

Energia pronta da bere.

Per poter godere appieno delle proprietà degli estratti è bene sapere che essi devono essere consumati subito, sarebbe inoltre meglio che essi venissero prodotti con frutta e verdura fresche di stagione prodotte da agricoltura biologica. I succhi hanno delle proprietà antiossidanti molto spiccate, per questo motivo vengono utilizzati da uomini e donne di tutte le età e che hanno deciso di optare per uno stile di vita sano. Il loro potere energizzante è particolarmente apprezzato dagli studenti e da chi svolge attività fisica intensa ed ha bisogno di reintegrare le sostanze perse con la sudorazione. Il succo è da considerarsi decisamente più indicato rispetto alla frutta e alla verdura fresca, questo perché, a parità di nutrimenti, è molto più facile da digerire e più facile da assimilare.

Read Full Article

Iodio: Proprietà e Benefici

Lo iodio è un microelemento presente in piccole quantità nell’organismo umano. Le sue proprietà però svolgono un ruolo essenziale per il buon funzionamento del corpo. Il suo simbolo chimico è I ed il suo numero atomico è 53.

La parola iodio deriva dal termine greco ioeidēs che significa viola a causa dei vapori viola che rilascia quando viene riscaldato. Lo iodio è concentrato quasi esclusivamente nella tiroide, una ghiandola molto importante del nostro corpo che è situata alla base del collo.

Lo iodio è un componente essenziale di due ormoni prodotti dalla tiroide: triiodotironina T3 e tiroxina T4. Questi ormoni regolano il metabolismo della maggior parte delle cellule ed hanno un ruolo vitale nelle prime fasi dello sviluppo di vari organi, in particolar modo il cervello.

Gli studi ci informano che una carenza di iodio dovuta ad una scarsa assunzione di alimenti che lo contengono, porta ad una produzione insufficiente dei due ormoni. Tale carenza influenza in modo  negativo gli organi in fase di sviluppo.

Iodio: Proprietà e Benefici

Lo iodio, come abbiamo scritto in precedenza, pur essendo presente in piccole quantità, riveste un ruolo essenziale nel nostro organismo. Il suo giusto dosaggiopermette alla tiroide di lavorare correttamente per la produzione degli ormoni tiroidei.

Tasso metabolico

Lo iodio influenza quindi il funzionamento della ghiandola tiroidea nella produzione di ormoni che sono importanti per il controllo del metabolismo basale dell’organismo.

Gli studi suggeriscono che gli ormoni come la triiodotironina e la tiroxina hanno proprietà che influenzano la pressione sanguigna, la temperatura del corpo, il peso e la frequenza del battito cardiaco.

Energia

Questo microelemento ha un ruolo fondamentale nel mantenimento dei livelli di energia ottimali. Questo avviene tramite l’utilizzo delle calorie impedendo che queste vengano immagazzinate sotto forma di grasso.

Continua

Fonte: Iodio: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Visita dal medico sportivo: perché è importante

La visita dal medico sportivo è sempre stata vista come una grande scocciatura, quando in realtà non c’è nulla di più importante. Molti atleti credono sia inutile ripeterla ogni anno, ma il motivo per cui questo tipo di controllo ha scadenza ogni 12 mesi è molto semplice: le caratteristiche del nostro corpo cambiano in continuazione soprattutto se le nostre capacità sono sottoposte costantemente allo sforzo dell’attività agonistica. Per questo motivo un controllo annuo è d’obbligo anche secondo la legge.

Prima di parlarvi di come si svolge una visita dal medico sportivo è importante però chiarire quali sono le attività soggette a tali norme:

  • Ludico- motorie amatoriali
  • Sportive agonistiche
  • Sportive non agonistiche

Tra tipologie sportive differenti: andiamo a vedere cosa le distingue

La prima tipologia citata, ovvero le attività ludiche, rappresenta un genere di esercizio motorio non vincolato da tesseramenti presso attività sportive. Infatti il fine di tale attività amatoriale è volto al semplice benessere e mantenimento fisico di chi le pratica. Passando invece alle attività agonistiche entriamo nel filone vero e proprio dello sport competitivo, quindi è necessaria l’iscrizione alla società per cui ci si allena e, periodicamente, si testa il risultato degli allenamenti tramite competizioni ufficiali più o meno importanti. L’ultima tipologia menzionata è quella delle attività sportive non amatoriali che possono essere ad esempio quelle di organizzazioni scolastiche e tornei.  In ognuno di questi casi è obbligatorio presentare un certificato medico fornito da un medico sportivo.

Come è strutturata la visita dal medico sportivo

La visita dal medico sportivo si divide generalmente in tre parti:

  • Elettrocardiogramma a riposo: appena arrivati in studio la prima cosa che ci verrà chiesta è di stenderci sul lettino, munito di lenzuolino medico e affiancato da un macchinario per lo svolgimento dell’elettrocardiogramma. La prima fase prevede la registrazione dei battiti cardiaci a riposo, per questo è importante essere rilassati il più possibile prima di iniziare.
  • Attività fisica: Dopo a ver registrato i battiti cardiaci a riposo, generalmente si fanno, durante la visita, circa 10 o 15 minuti di ciclette o step per predisporre l’organismo all’elettrocardiogramma sotto sforzo.
  • Elettrocardiogramma sotto sforzo: una volta ultimati i 15 minuti di attività fisica saremo pronti per l’elettrocardiogramma sotto sforzo, il quale serve a testare le nostre capacità e la nostra resistenza durante una continua attività fisica.

Ultimati questi test, il dottore ci rilascerà un certificato medico con l’esito della visita, il quale potrà essere positivo o negativo a seconda dei dati ricavati.

Read Full Article

Collagene: Proprietà e Benefici

Collagene

Negli ultimi tempi il collagene e le sue proprietà sono diventati un argomento molto popolare tra le persone che hanno a cuore il proprio aspetto estetico. Infatti, quando apro una rivista o quando uso un social media, mi capita spesso di imbattermi in un articolo che parla del collagene.

Ma cos’è il collagene? È una proteina costituita da amminoacidi, principalmente glicina, prolina e lisina, che si trova nel tessuto connettivo del nostro corpo ed in quello degli animali. Questo composto è presente nella pelle, nei capelli, nelle ossa, nei muscoli, nella cartilagine ed anche nei vasi sanguigni.

Questa proteina è considerata la componente principale del tessuto connettivo. Si stima che negli esseri umani rappresenti circa il 6 % del peso totale.

Il collagene si trova allo stato naturale nel nostro tessuto connettivo ma, dopo i 40 anni, la sua produzione ad opera del nostro corpo comincia a diminuire. Per la sua produzione il nostro organismo utilizza gli amminoacidi che si trovano nelle proteine presenti nel cibo con cui ci alimentiamo.

Una delle teorie dell’invecchiamento sostiene che dopo una certa età il corpo produce collagene di scarsa qualità. Questo determina una mancanza di elasticitànei tessuti e quindi la comparsa di rughe, debolezza delle ossa ed anche problemi cardiaci. Anche la perdita di capelli e la debolezza delle unghie sono imputabili a questa causa.

Fonti Alimentari

Questa preziosa proteina è presente nella carne, nel pollame e nel maiale. Anche la vitamina C aiuta il nostro corpo nella produzione di collagene. Per questo motivo possiamo considerare frutta e verdura due ottimi alleati nella produzione del collagene.

Continua

Fonte: Collagene: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Recarsi in Croazia per delle cure dentali: perché questa tendenza?

Capita sempre più frequentemente che i cittadini italiani scelgano di rivolgersi a un dentista in Croazia, ma perché accade questo? A cosa è dovuta questa tendenza?

Il notevole risparmio che la Croazia sa garantire

Gli italiani si rivolgono a delle cliniche dentali in Croazia principalmente per motivi economici: la Croazia infatti, pur essendo una nazione estremamente vicina all'Italia, offre dei prezzi molto più bassi per quel che riguarda le cure dentistiche.

Sicuramente in Croazia il costo della vita è da ritenersi più basso di quello italiano a livello generale, tuttavia la differenza di prezzo relativa a specifiche tipologie di servizi, come appunto le cure dentali, si rivela particolarmente evidente tanto da creare un vero e proprio turismo medico.

Gli esempi sono tantissimi, e facendo un breve viaggio nella nazione croata è possibile risparmiare più del 50% rispetto ai costi previsti dagli studi dentistici italiani.

La Croazia e la professionalità dei suoi studi dentistici

Ovviamente quando si parla di cure dentali non si può giungere a compromessi dal punto di vista della qualità: assicurarsi dei servizi e degli interventi di massima professionalità e fondamentale, e se ci si affidasse a dei dentisti non all'altezza si potrebbe andare incontro a dei problemi davvero molto seri.

Se la Croazia è diventata una sorta di punto di riferimento per chi necessita di cure dentali, dunque, non è solo per i suoi prezzi allettanti, ma anche perché i suoi professionisti hanno saputo soddisfare a pieno i clienti provenienti dall'Italia e non solo.

D'altronde in questa nazione comunitaria sono presenti diverse strutture molto rinomate, basti pensare al policlinico stomatologico Croazia e a tantissime cliniche private che accolgono clienti italiani in modo pressoché quotidiano, come è il caso dello Studio Adriatico in Croazia: servendo prevalentemente una clientela italiana, questo studio dentistico offre numerosi pacchetti specifici che includono pernottamento e trasporto.

I servizi più richiesti alle cliniche croate da parte dei clienti italiani

Se ci si chiede quali sono i servizi per cui più frequentemente i cittadini italiani scelgono di recarsi in Croazia, non c'è una risposta univoca, dal momento che gli studi dentistici croati sanno rispondere molto bene ad esigenze variegate.

Sicuramente molti italiani si rivolgono alle cliniche croate per l'effettuazione di interventi piuttosto costosi, come possono essere ad esempio la realizzazione di impianti dentali, l'effettuazione di interventi di chirurgia orale, la realizzazione di corone, ponti dentali e molto altro ancora.
I prezzi più bassi tipici delle cliniche croate sanno garantire un risparmio nell'ordine di migliaia di euro per singolo intervento.

É più raro che gli italiani scelgano di rivolgersi a strutture della Croazia per servizi più routinari, come ad esempio quelli di igiene orale, ad ogni modo gli studi dentistici di questa nazione sono assolutamente in grado di garantire la miglior qualità anche per necessità di questo tipo.

Read Full Article