Categoria: Rimedi Naturali

Alloro: Proprietà e Benefici

L’alloro, nome scientifico Laurus nobilis, è un sempreverde appartenente alla famiglia delle Lauraceae. La pianta è in possesso di diverse proprietà terapeutiche che vedremo in seguito. L’alloro può raggiungere i 10 metri di altezza anche se nei giardini viene coltivato come siepe e quindi, normalmente, non supera i 2 metri di altezza.

L’alloro è anche noto col nome lauro, è originario del Mediterraneo. Ai tempi degli antichi romani veniva utilizzato per incoronare e rendere onore a personaggi illustri e ai valorosi combattenti vincitori in battaglia.

Ai nostri tempi invece, grazie alle sue proprietà aromatiche, viene utilizzato soprattutto in cucina per aromatizzare i cibi.

Calorie 

100 gr di alloro hanno un apporto calorico pari a 313 kcal. 

Alloro: Proprietà e Benefici

Diabete

Uno studio del 2013 ha esaminato gli effetti dell’olio essenziale di lauro sul diabete mellito. Questa patologia è caratterizzata da un elevato livello di glucosio nel sangue a causa di una parziale o totale insufficienza dell’insulina. Anche se attualmente la patologia viene curata con insulina ed anti diabetici orali, la scienza è alla continua ricerca di nuovi farmaci e rimedi naturali.

primi risultati degli esperimenti in vitro mostrano che l’olio essenziale ottenuto dalle foglie inibisce l’α-glucosidasi. Questa proprietà suggerisce che l’olio intero potrebbe essere efficace nel trattamento del diabete.

Uno studio del 2009 sostiene che l’assunzione giornaliera di 1-3 gr al giorno di alloro può aiutare a ridurre i livelli di glucosio e di colesterolo nelle persone con diabete. Questi benefici secondo ai ricercatori sono da imputare ai polifenoli che sono potenti composti antiossidanti.

Digestivo

Con le sue foglie si preparano un liquore ed un infuso dalle spiccate proprietà digestive. L’infuso, oltre ad aiutare le digestione, purifica il tubo digerente e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali.

Antibatterico

Uno studio del 2012 ha esaminato le proprietà antibatteriche ed antiossidanti dell’olio essenziale estratto dalle foglie di alloro. I suoi componenti principali sono l’eucaliptolo (27,2%), il linalolo (8,4%), il metilugenolo (5,4%), il sabinene (4%) ed il carvacrolo (3,2%).

I risultati hanno mostrato una forte attività antibatterica contro i batteri patogeni e contro i residui alimentari deteriorati. Questi risultati suggeriscono che l’olio essenziale di lauro ha un potenziale come alternativa naturale ai conservanti alimentari sintetici.

Calcoli Renali

Uno studio del 2014 ha valutato se l’estratto di foglie di alloro avesse proprietà utili a prevenire i calcoli renali. I ricercatori hanno rilevato che le foglie di lauro, insieme ad altre 8 erbe medicinali, erano in grado di ridurre la quantità di ureasi nel corpo.

L’ureasi è un’enzima che, in dosi eccessive, può causare disturbi gastrici compresi i calcoli renali. I ricercatori hanno però affermato che sono necessarie ulteriori ricerche per confermare tale proprietà.

Convulsioni

In un recente studio i ricercatori hanno scoperto che l’estratto di foglie di alloro è efficace nel proteggere i ratti contro le convulsioni. ora si attendono ulteriori conferme derivanti da studi sugli esseri umani. Se così fosse l’estratto di alloropotrebbe essere impiegato nel trattamento dell’epilessia.

Diuretico

Ha anche proprietà diuretiche ed antispasmodiche, favorisce cioè il rilassamento della muscolatura contratta. La sua assunzione è consigliabile alle donne perché è in grado di apportare benefici durante il ciclo mestruale.

La sua assunzione stimola ed aumenta il flusso andando così a diminuirne ildolore.

Espettorante

Le sue proprietà terapeutiche apportano benefici anche all’apparato respiratorio. Alcuni suoi costituenti svolgono funzione espettorante contrastando catarro e tosse grassa.

Ferite

Gli studi sugli animali finora hanno dimostrato che le proprietà dell’estratto di foglie possono ridurre l’infiammazione nell’area della ferita. Ora i ricercatori sono ottimisti sul fatto che le foglie potrebbero funzionare anche sugli esseri umani. Se così fosse la tradizione popolare di utilizzare le foglie di lauro per la guarigione delle ferite avrebbe finalmente un fondamento scientifico.

Artrite e Reumatismi

Gli studi confermano che nella terapia del massaggio l’olio essenziale è noto per alleviare i dolori causati dall’artrite e dai reumatismi.

Benefici al Sistema Nervoso

Le foglie della pianta sono utilizzate i diverse terapie, dalla cura dell’anoressia alla cura del raffreddore e dell’influenza ma non solo. Le proprietà dell’alloro o lauro, sono utili anche in caso di malattie legate al sistema nervoso, infezioni intestinali, infiammazioni della bocca e dolori reumatici.

Antitumorale

Secondo gli studi il composto chimico lauroside B isolato nel Laurus nobilis è uninibitore della proliferazione cellulare del melanoma umano (tumore della pelle).

Uno studio del 2014 suggerisce che l’estratto di foglie di alloro è un opzione naturale che potrebbe aiutare nel trattamento del tumore al seno. Secondo i ricercatori in infatti l’estratto può uccidere per apoptosi le cellule del tumore al seno.

Un ulteriore ricerca pubblicata su Nutrition and Cancer suggerisce che il lauropotrebbe essere utili nel trattamento del tumore al colon retto.

Sinusite

In caso di sinusite si consiglia l’utilizzo di in decotto o di un infuso di alloro. Grazie alla presenza di oli, il lauro apporta benefici in caso di influenza ed aiuta a ridurre la secrezione nasale.

Gengive e Voce

Per problemi alle gengive causati da infezioni si possono fare gargarismi con un bicchiere d’ acqua in cui sono state fatte bollire 10 foglie di alloro. Funziona anche in caso di abbassamento della voce. La pianta ha inoltre proprietà anti reumatiche.

Infuso di Alloro

Per la preparazione dell’infuso è necessario prendere 3/4 foglie, spezzettarle e riporle in una tazza insieme ad un po’ di scorza di limone. Nella tazza va poi versata dell’acqua bollente che va lasciata riposare per circa un quarto d’ora. In seguito si filtra e si addolcisce con miele o zucchero. Bere quando è ancora caldo.

L’infuso non ha solamente proprietà digestive. Si può utilizzare anche per mestruazioni dolorose, come antispasmodico ed in casi di bronchite.

Decotto di Alloro

Il decotto di alloro si utilizza prevalentemente per pediluvi e bagni rilassanti. Si prepara mettendo una manciata di foglie a bollire in una pentola d’acqua per circa 20 minuti. Al termine si filtra il decotto e lo si versa nella vasca insieme all’acqua per il bagno. In alternativa lo si può utilizzare per un pediluvio rilassante e tonificante.

Attenzione

Attenzione a non confondere la pianta dell’alloro Laurus nobilis con quella velenosa del Lauroceraso (Prunus laurocerasus).

Controindicazioni 

Non somministrare ai bambini con meno di 6 anni né alle persone con allergierespiratorie.

Alcuni composti dell’ alloro potrebbero creare complicazioni alle donne in gravidanza per cui, in questo caso, se ne sconsiglia l’uso.

Curiosità

L’olio essenziale si ottiene dalle foglie essiccate e dai rametti con il metodo della distillazione in corrente di vapore.

Si pensa che il nome della pianta prenda le sue origini dal verbo latino laudari. Forse è anche per questo motivo che il lauro veniva utilizzato per (lodare) incoronare le persone famose ed i combattenti vittoriosi.

È una pianta molto utilizzata nella medicina cinese e nella Medicina Ayurveda.

È conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà terapeutiche ed i suoi benefici sulla salute umana. Nelle opere letterarie di Ippocrate e di Plinio vi sono molti riferimenti alle proprietà terapeutiche della pianta.

La pianta dell’alloro è molto resistente e cresce bene su ogni tipo di terreno, resiste sia al caldo torrido che al freddo rigido.

Anche il termine laurea pare essere collegato al nome latino della pianta Laurus. Allo stesso modo in cui la pianta veniva utilizzata per la consacrazione dei vincitori il suo nome venne adottato per indicare il raggiungimento del podio più alto in termini di studio.

Le foglie vanno colte possibilmente durante la stagione primaverile. In questo periodo infatti sono più ricche di principi attivi.

Con le foglie fresche e l’alcool a 95° si può preparare un liquore con proprietàdigestive.

Alcune foglie aggiunte alla cottura dei legumi li rendono più digeribili. Le sue bacche invece vengono utilizzate per aromatizzare alcuni tipi di birra.

Le foglie si possono utilizzare per evitare che nei cereali si formino le tignole della farina. È sufficiente posizionare alcune foglie fresche di alloro all’interno degli armadietti in cui si conserva riso, farina etc.

Fonte: Alloro: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Rabarbaro: Proprietà e Benefici

La pianta del rabarbaro, nome scientifico Rheum Officinale, appartiene alla famiglia delle Polygonaceae. La pianta è originaria della Cina e cresce sia in Europa che in Asia. È una pianta perenne caratterizzata dalla presenza di grandi foglie e piccoli fiori. Le prime informazioni che riguardano le sue proprietàterapeutiche ci giungono dalla Cina. A fornirle è l’imperatore cinese Shen Nung  vissuto nel 2.700 a.C. Egli descrive appunto le qualità del rabarbaro nel suo libro di erbe medicinali.

Il nome rabarbaro deriva da due parole greche: ra che significa pianta e barbaron che sta a indicare che questa pianta era solitamente coltivata da popolazioni barbare. La pianta è abbastanza robusta e si adatta bene al clima ed al terreno in cui cresce. L’unica necessità che ha è quella di una buona irrigazione, soprattutto nei periodi di siccità.

Questo vegetale è anche ricco di antiossidanti tra i quali ci sono gli antociani e le proantocianidine.

Calorie   

Molto basse le calorie, 100 grammi di rabarbaro, hanno un apporto di 21 kcal.

Rabarbaro: Proprietà e Benefici 

Digestivo e Lassativo

Gli antichi romani e i greci lo utilizzavano in modo massiccio grazie alle sue proprietà terapeutiche. Il suo impiego principale è quello lassativo. Se assunto sotto forma di tisana prima dei pasti, può portare alcuni benefici al fegato ed alla digestione.

Contiene antrachinoni, composti che hanno proprietà lassative, dal lato opposto contiene anche tannini che hanno invece effetto astringente. Se assunto in piccole dosi il rabarbaro ha proprietà astringenti mentre in dosi più elevate funge da blando lassativo.

Scottature e Ferite

Da secoli è conosciuta la sua attività antinfiammatoria e, per uso esterno, viene impiegato per curare scottature e ferite.

Infezioni Intestinali

Viene impiegato in fitoterapia per combattere le infezioni dell’intestino. Infatti, grazie alle sue proprietà, riequilibra la situazione della mucosa intestinale.

Stitichezza e Diarrea

Questo vegetale viene spesso menzionato per le sue proprietà purgative che vengono usate per facilitare i movimenti intestinali. Secondo alcuni studi, se assunto in modo corretto (è necessario consultare un medico), può anche aiutare ad alleviare la stitichezza in modo naturale.

Continua

Fonte: Rabarbaro: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Iodio: Proprietà e Benefici

Lo iodio è un microelemento presente in piccole quantità nell’organismo umano. Le sue proprietà però svolgono un ruolo essenziale per il buon funzionamento del corpo. Il suo simbolo chimico è I ed il suo numero atomico è 53.

La parola iodio deriva dal termine greco ioeidēs che significa viola a causa dei vapori viola che rilascia quando viene riscaldato. Lo iodio è concentrato quasi esclusivamente nella tiroide, una ghiandola molto importante del nostro corpo che è situata alla base del collo.

Lo iodio è un componente essenziale di due ormoni prodotti dalla tiroide: triiodotironina T3 e tiroxina T4. Questi ormoni regolano il metabolismo della maggior parte delle cellule ed hanno un ruolo vitale nelle prime fasi dello sviluppo di vari organi, in particolar modo il cervello.

Gli studi ci informano che una carenza di iodio dovuta ad una scarsa assunzione di alimenti che lo contengono, porta ad una produzione insufficiente dei due ormoni. Tale carenza influenza in modo  negativo gli organi in fase di sviluppo.

Iodio: Proprietà e Benefici

Lo iodio, come abbiamo scritto in precedenza, pur essendo presente in piccole quantità, riveste un ruolo essenziale nel nostro organismo. Il suo giusto dosaggiopermette alla tiroide di lavorare correttamente per la produzione degli ormoni tiroidei.

Tasso metabolico

Lo iodio influenza quindi il funzionamento della ghiandola tiroidea nella produzione di ormoni che sono importanti per il controllo del metabolismo basale dell’organismo.

Gli studi suggeriscono che gli ormoni come la triiodotironina e la tiroxina hanno proprietà che influenzano la pressione sanguigna, la temperatura del corpo, il peso e la frequenza del battito cardiaco.

Energia

Questo microelemento ha un ruolo fondamentale nel mantenimento dei livelli di energia ottimali. Questo avviene tramite l’utilizzo delle calorie impedendo che queste vengano immagazzinate sotto forma di grasso.

Continua

Fonte: Iodio: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Collagene: Proprietà e Benefici

Collagene

Negli ultimi tempi il collagene e le sue proprietà sono diventati un argomento molto popolare tra le persone che hanno a cuore il proprio aspetto estetico. Infatti, quando apro una rivista o quando uso un social media, mi capita spesso di imbattermi in un articolo che parla del collagene.

Ma cos’è il collagene? È una proteina costituita da amminoacidi, principalmente glicina, prolina e lisina, che si trova nel tessuto connettivo del nostro corpo ed in quello degli animali. Questo composto è presente nella pelle, nei capelli, nelle ossa, nei muscoli, nella cartilagine ed anche nei vasi sanguigni.

Questa proteina è considerata la componente principale del tessuto connettivo. Si stima che negli esseri umani rappresenti circa il 6 % del peso totale.

Il collagene si trova allo stato naturale nel nostro tessuto connettivo ma, dopo i 40 anni, la sua produzione ad opera del nostro corpo comincia a diminuire. Per la sua produzione il nostro organismo utilizza gli amminoacidi che si trovano nelle proteine presenti nel cibo con cui ci alimentiamo.

Una delle teorie dell’invecchiamento sostiene che dopo una certa età il corpo produce collagene di scarsa qualità. Questo determina una mancanza di elasticitànei tessuti e quindi la comparsa di rughe, debolezza delle ossa ed anche problemi cardiaci. Anche la perdita di capelli e la debolezza delle unghie sono imputabili a questa causa.

Fonti Alimentari

Questa preziosa proteina è presente nella carne, nel pollame e nel maiale. Anche la vitamina C aiuta il nostro corpo nella produzione di collagene. Per questo motivo possiamo considerare frutta e verdura due ottimi alleati nella produzione del collagene.

Continua

Fonte: Collagene: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Ciliegie: Proprietà e Benefici

Le ciliegie, frutto dalle buone proprietà diuretiche, sono prodotte dall’albero Prunus avium. La pianta appartiene alla famiglia delle Rosacee e tutti la conosciamo col nome di ciliegio.

La pianta delle ciliegie è presente nella zona mediterranea da circa 3.000 anni. Le prime notizie a riguardo arrivano dall’Egitto. Difficile stabilire con certezza il paese d’origine anche se si pensa che molto probabilmente il ciliegio provenga dall’Asia. Il ciliegio fiorisce in primavera in contemporanea con la comparsa delle foglie. Il suo aspetto, nel pieno della fioritura, è qualcosa di incantevole per la vista. Le ciliegie si dividono in 2 specie ben distinte: dolci ed acide.

Quelle dolci si dividono a loro volta in due sottofamiglie che sono rispettivamente le duracine e le tenerine. Quelle acide si dividono invece in tre sottofamiglie che sono le marasche, le amarene e le visciole.

Il periodo di maturazione varia a seconda del tipo di ciliegia. Possiamo però affermare che quasi tutte maturano nel periodo compreso tra maggio e giugno.

Calorie 

100 grammi di ciliegie hanno una resa calorica di 63 kcal.

Ciliegie: Proprietà e Benefici

Diuretiche e Depurative

La ciliegia fresca ha proprietà depurative e disintossicanti, ma non solo. È anche diuretica e leggermente lassativa. Queste proprietà fanno della ciliegia un frutto molto utile in caso di gonfiore a livello addominale.

Benefici alla Pelle

Grazie alla presenza dei flavonoidi, in combinazione con le vitamine A e C, l’assunzione di ciliegie stimola la produzione di collagene. Apporta quindi beneficialla nostra pelle.

Una maschera di bellezza preparata applicando sul viso polpa di ciliegieschiacciate, ha proprietà rivitalizzanti per la pelle. Da sottolineare la presenza di acido malico, che, con le sue proprietà, è in grado di favorire la digestione degli zuccheri e l’attività epatica.

Abbassano il Colesterolo

Ribadiamo gli importanti benefici che il consumo di ciliegie apporta al cuore ed al sistema circolatorio in generale. È stato infatti confermato, in base ad esperimenti svoltisi nel Michigan (USA), che il loro consumo ridurrebbe di molto la percentuale di colesterolo nel nostro organismo grazie alla presenza di sostanze antiossidanti.

Continua

Fonte: Ciliegie: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Fave: Proprietà e Benefici

Le fave sono legumi con buone proprietà nutritive. La pianta, nome scientifico Vicia faba, è un’ erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Leguminose. La pianta delle fave probabilmente è originaria dei paesi asiatici e venne poi coltivata da egiziani, romani e greci. Le fave crescono all’interno di baccelli dalla lunghezza media di circa 20 cm. All’interno trovano alloggiamento i semi ricoperti da una pelle. A seconda della varietà presenta un colore diverso: verde, viola o rossastro.

I maggiori paesi produttori di fave sono Germania, Italia e Cina. Questi legumi vengono seminati tra gennaio e marzo per poi essere raccolti nel periodo primaverile. La raccolta avviene un po’ prima dell’avvenuta maturazione, tra aprile e maggio.

Le fave più giovani sono quelle che meglio si prestano ad essere consumate crude mentre, al contrario, quelle più mature vanno consumate cotte.

Calorie  

Le fave fresche forniscono 71 kcal ogni 100 grammi, mentre quelle secche ne forniscono 305.

Fave: Proprietà e Benefici

Le fave sono tra tutti i legumi il meno calorico ma comunque con un alto potere nutritivo.

Morbo di Parkinson

Nelle fave fresche è presente un amminoacido chiamato L-dopa o levodopa, che pare abbia la proprietà di alzare la concentrazione di dopamina nel cervello. Questa sostanza è presente in alcuni farmaci utilizzati per la cura del morbo di Parkinson.

Alcuni pazienti sostengono che i benefici effetti delle fave sul Parkinson durerebbero di più rispetto a quelli dei farmaci. Oltre a questo l’aminoacido pare essere in grado di migliorare l’umore e di aiutare in caso di depressione. Per ulteriori informazioni puoi consultare questa pagina.

Utili per Dimagrire

Sono un alimento ricco di proteine e fibre alimentari. Uno studio pubblicato nel 2012 sull’ European Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato come una dietabasata su proteine e fibre possa essere una valida scelta per dimagrire.

Continua

Fonte: Fave: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Miele: Proprietà e Benefici

Il miele è una sostanza zuccherina prodotta dalle api dall’elaborazione del nettare. Il suo colore e le proprietà organolettiche variano a seconda dei fiori da cui proviene il nettare.

Il nettare e altre sostanze zuccherine, vengono succhiati dalle api operaie attraverso l’esofago e giungono così nella borsa melaria. Qui il nettare e le altre sostanze zuccherine vengono disidratate e sottoposte all’azione di particolari enzimi. Vengono così trasformate in miele che viene rigurgitato nelle celle precedentemente preparate. La qualità dipende esclusivamente da due fattori: dall’attività delle api per produrlo e dal procedimento dell’uomo per estrarlo e per confezionarlo.

Il miele immagazzinato dalle api nelle celle, viene estratto tramite centrifugazione. Viene quindi lasciato decantare per qualche giorno e successivamente riposto in vasetti. Questi gli unici procedimenti che fanno si che il miele mantenga inalterate le sue proprietà organolettiche.

Tutti i mieli sono  in origine allo stato liquido, ma con l’abbassarsi delle temperature molti di essi cristallizzano e diventano solidi. Per farli tornare allo stato liquido è sufficiente riscaldarli a bagnomaria ad una temperatura che non oltrepassi i 40°.

Calorie 

100 gr di miele hanno una resa calorica di 304 kcal che sono utilizzabili immediatamente subito dopo l’ingestione. Infatti per questa sostanza zuccherina non è necessaria una digestione preventiva.

Per questo motivo chi pratica sport è solito consumarlo sia prima che durante e dopo una competizione o attività sportiva. Uno studio condotto presso l’Università di Memphis ha dimostrato che questo alimento naturale è la scelta migliore prima dell’attività fisica. Il suo comportamento è simile a quello del glicosio in termini di energia immediata.

Miele: Proprietà e Benefici

Antiossidanti

Gli studi confermano che questo prodotto ha un alto contenuto di antiossidanti. Tra questi troviamo fenoli, flavonoidi ed acidi organici. I ricercatori sostengono che sono questi composti che conferiscono alla sostanza zuccherina le maggiori proprietà antiossidanti.

Due differenti studi suggeriscono che il miele di grano saraceno incrementa il valore antiossidante del sangue.

Continua

Fonte: Miele: Proprietà e Benefici

Read Full Article

Zucca: Proprietà, Benefici, Composizione Chimica e Calorie

La zucca è un ortaggio dalle molteplici proprietà appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. Le varietà di zucca sono molte, le più diffuse sono quelle che appartengono al genere Cucurbita. A questo genere appartengono per esempio la Cucurbita maxima e la Cucurbita pepo che sono due dei tipi di zucca più usati nel nostro paese.

La zucca è probabilmente l’ortaggio più grande presente in natura. Appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee ed è originaria dell’America Centrale. È infatti in Messico che sono stati ritrovati dei semi di zucca risalenti a circa il 6.000 a.C. In quel periodo questo ortaggio era presumibilmente uno dei mezzi di sostentamento delle popolazioni più povere.

Oggigiorno è consumata in tutte le parti d’Italia, prevalentemente in alcune regioni dove rappresenta l’ingrediente di base di svariate ricette.

La zucca viene coltivata principalmente nel mantovano e nel cremonese. È una pianta molto resistente che non richiede grosse attenzioni da parte di chi la coltiva.

Calorie  

100 gr di polpa di zucca hanno solamente 26 calorie.

Zucca: Proprietà e Benefici 

Sistema Immunitario

Contiene una buona dose di beta-carotene che viene parzialmente convertito in vitamina A. Secondo recenti studi la vitamina A può aiutare l’organismo a contrastare le infezioni. In particolar modo sembra che questa vitamina sia in grado di rinforzare il rivestimento dell’intestino rendendolo più resistente alle infezioni. A sostenerlo è questo studio del 2012.

Ci sono altri micronutrienti che però contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario. La vitamina C, la vitamina E, il ferro ed il folato ne sono un esempio.

Stitichezza

Oltre ad essere povera di calorie è molto ricca di acqua, fibre, minerali e vitamine. La fibra favorisce l’espulsione delle feci, questa caratteristica la rende un pasto ideale per chi ha problemi di stitichezza.

Fa bene al Cuore

Le fibre, presenti in quantità abbondanti in questo ortaggio, sono un valido aiuto per proteggere il cuore. Uno studio condotto all’ Harvard University ha dimostrato che coloro che hanno una dieta ricca di fibre hanno il 40% in meno di probabilità di avere problemi cardiaci.

Continua

Fonte: Zucca: Proprietà, Benefici, Composizione Chimica e Calorie

Read Full Article

Ceci: Proprietà e Benefici – Mr. Loto

Condivisioni 770

Sono uno dei legumi più consumati al mondo che associano a buone proprietà nutritive anche virtù terapeutiche. La loro regolare assunzione ha effetti benefici sulla salute, in particolar modo quella del cuore. Vediamo le altre proprietà.

Ceci 

I ceci sono i semi di una pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae il cui nome scientifico è Cicer arientinum. Questo legume è uno dei più antichi nella storia dell’umanità. Attualmente rappresenta il terzo legume più consumato al mondo dopo i fagioli e la soia.

La pianta del cece proviene dall’oriente, probabilmente dalla Turchia, ed è coltivata fin da tempi antichissimi in tutta la zona del bacino mediterraneo. Due sono le varietà principali. Una occidentale dalla forma più grande e dal colore beige/giallognolo ed una orientale dal diametro più piccolo e dal colore tendente al rossastro.

I ceci vengono coltivati soprattutto in India e Pakistan che ne sono i maggiori produttori. In Italia invece la produzione è più limitata probabilmente a causa della bassa resa e dalla richiesta di mercato che non è mai stata elevata.

Composizione Chimica 

Composizione chimica per 100 g di ceci

Acqua g 11,2
Proteine g 19,4
Carboidrati g 60,4
Fibre alimentari g 17,5
Grassi g 6
Ceneri g 2,5
Zuccheri g 10,5
Minerali
Potassio mg 871
Calcio mg 99
Fosforo mg 362
Magnesio mg 115
Sodio mg 24
Ferro mg 6
Zinco mg 3,3
Rame mg 0,8
Manganese mg 2,2
Selenio mcg 7,9
Vitamine
Vitamina A IU 67
B1 mg 0,5
B2 mg 0,2
B3 mg 1,5
B5 mg 1,6
B6 mg 0,5
Vitamina C mg 4
Vitamina E mg 0,8
K mcg 8
J mg 91,7
Beta Carotene mcg 40
Folati mcg 550

Aminoacidi sono: acido glutammico, acido aspartico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Calorie 

100 grammi di ceci hanno un apporto calorico pari a 320 kcal.

Ceci: Proprietà e Benefici

Abbassano il Colesterolo

Una ricerca apparsa sulla rivista Annals of Nutrition and Metabolism descrive le proprietà che i ceci hanno di abbassare i livelli di LDL o colesterolo cattivo nel sangue e di conseguenza il ruolo protettivo che i ceci svolgono nei confronti del cuore.

Le motivazioni di questi effetti benefici dei ceci sono da ricondursi alla buona presenza in questi legumi di magnesio e di folato. Quest’ultimo infatti sembra avere la proprietà di abbassare i livelli di un aminoacido che, quando presente in quantità eccessiva nel sangue, aumenta la possibilità di infarto e di ictus.

Il nome di questo aminoacido è omocisteina. Un’altra sostanza presente nei ceci che concorre a ridurre il colesterolo LDL è la lecitina che, insieme agli acidi grassi polinsaturi, è il principale antagonista del colesterolo cattivo.

Circolazione Sanguigna

L’abbondanza di magnesio nei ceci invece, apporta benefici alla circolazione sanguigna. Migliora inoltre l’apporto di sostanze nutritive all’organismo. La sua carenza invece è messa in relazione con un aumento di rischio di infarto.

Pressione Sanguigna

Il potassio, che è una antagonista del sodio, da il suo contributo per il controllo della pressione arteriosa.

Salute del Cuore

Contengono potassio, fibra, vitamina C e B6, questi nutrienti sono tutti utili alla salute del cuore. Diversi studi hanno dimostrato che la fibra solubile presente nei ceci può prevenire diverse patologie legate al cuore. Secondo un altro studio anche il potassio ha un ruolo importante in quanto può prevenire gli attacchi di cuore.

Anche il folato ha un ruolo attivo nel mantenimento della salute del cuore. Infatti la sua attività contrasta quella dell’omocisteina, un amminoacido coinvolto nella coagulazione del sangue.

Omega 3

Contengono anche acidi grassi insaturi, meglio conosciuti come Omega 3. Oltre a prevenire gli stati di depressione hanno la proprietà di abbassare i trigliceridi. Sono soprattutto sono in grado di apportare benefici al ritmo cardiaco evitando così l’insorgere di aritmie al cuore.

Ricchi di Fibre

Degna di nota la presenza di una buona quantità di fibre solubili. Queste hanno la proprietà di regolare le funzioni del nostro intestino. Allo stesso tempo contribuiscono a mantenere equilibrati i livelli di glucosio nel sangue.

Acquista ceci bianchi

Anche le fibre solubili concorrono nell’eliminazione del colesterolo dal sangue. Queste fibre infatti migliorano la circolazione sanguigna assorbendo il colesterolo prima che questo venga assorbito dall’intestino.

In questo modo la fibra solubile forma un ammasso di gel che viene espulsa dall’organismo tramite le feci e con questa anche il colesterolo.

Proteggono il Fegato

La presenza di colina invece apporta benefici al fegato dal punto di vista della prevenzione o del trattamento di alcune patologie come la cirrosi, l’epatite o il tumore.

Antiossidanti

Contengono anche isoflavoni, sostanze fitochimiche con proprietà antiossidanti. Recenti studi suggeriscono che gli isoflavoni presenti nel legume siano in grado di ridurre il rischio di tumore al seno nelle donne.

Carie Dentali

Contengono anche molibdeno, un minerale con interessanti proprietà. Pare sia utile nella prevenzione delle carie e nella cura dell’impotenza maschile. Oltre a questo il molibdeno aiuta l’organismo ad espellere i solfiti.

Proprietà Sazianti

La presenza di fibre e di carboidrati complessi mantengono gli zuccheri ad un livello adeguato. La fibra in particolare aumenta il senso di sazietà ed evita di assumere ulteriori calorie durante la giornata. Gli studi suggeriscono che questi legumi possono aiutare a perdere il grasso corporeo con una conseguente perdita di peso.

Diabete

Un’altra proprietà dei ceci, e dei legumi in generale, è quella di mantenere stabile la percentuale di zuccheri nel sangue. Il loro indice glicemico è 28 ed è questa una ragione per cui la loro assunzione non aumenta la percentuale di zuccheri nel sangue.

Secondo alcune ricerche mangiare ceci regolarmente aiuta a prevenire il diabete di tipo 2. Come abbiamo visto sono anche ricchi di fibre, sostanze che sono in grado di rallentare l’assorbimento di zuccheri nel sangue. Questa loro proprietà aiuta a ridurre il rischio di diabete 2.

Buona Digeribilità

Rispetto a tutti gli altri legumi sono quelli caratterizzati da una migliore digeribilità. Questa proprietà è dovuta al fatto che i ceci contengono meno oligosaccaridi e necessitano quindi di un’insalivazione minore per essere digeriti. Per questo motivo provocano una minore flatulenza rispetto ai fagioli.

Salute delle Ossa

Ferro, calcio, zinco e vitamina K presenti nei ceci contribuiscono alla formazione delle ossa ed alla loro salute. Un basso apporto di vitamina K è stato associato ad un rischio più elevato di fratture ossee.

Il magnesio invece viene usato dal corpo insieme al calcio per la costruzione delle ossa. Per un approfondimento puoi consultare questa pagina.

Gravidanza

Contengono fibre, proteine, ferro e calcio, un insieme di nutrienti che è essenziale durante la gravidanza. Ma sono i folati i nutrienti più importanti durante la gravidanza, sia per la madre che per il feto. Il loro giusto apporto riduce il rischio di peso insufficiente e di difetti al tubo neurale nel nascituro.

Secondo uno studio recente folati insufficienti durante la gravidanza espongono il bambino al rischio di infezioni e di altre malattie nei primi mesi di vita.

Infiammazione

Secondo la ricerca scientifica mangiare ceci almeno 4 volte a settimana può prevenire l’infiammazione. La loro regolare assunzione può anche migliorare il metabolismo. Ma ci sono altri nutrienti presenti in questi legumi che possono prevenire l’infiammazione. Ne sono un esempio le vitamine A, C e B6, le fibre, le proteine, il selenio, il ferro ed il magnesio.

Preparazione dei Ceci

I ceci secchi richiedono un tempo di preparazione abbastanza lungo che va dalle 12 alle 18 ore per quanto riguarda il periodo di ammollo precottura. Per quest’ultima invece è preferibile un tegame di terracotta in cui i ceci dovranno cuocere per tre ore a fuoco basso.

La cottura deve iniziare in acqua fredda portata ad ebollizione a fuoco lento e con coperchio.

È importante che siano ben cotti per non avere problemi a livello digestivo, ricordiamo inoltre che i ceci dopo l’ammollo e la cottura raddoppiano praticamente di volume.

Ceci: proprietà e benefici

Controindicazioni

I ceci non hanno particolari controindicazioni, l’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è la loro cottura. Infatti se non vengono cotti a dovere, a causa della cellulosa in essi contenuti, risultano un po’ difficili da digerire.

Ricordiamo che una volta acquistati, prima ci cucinarli vanno messi in ammollo per almeno 12 ore in acqua tiepida, dopodiché vanno cotti in una pentola a fuoco lento e con il coperchio.

Curiosità  

Questi legumi contengono più lecitina rispetto alla soia ed alle arachidi.

Il nome deriva dal latino cicer arietinum e la seconda parola sta ad indicare la somiglianza che questi legumi hanno con la testa dell’ariete.

Pare che il cognome Cicerone discendesse da un antenato dello stesso che aveva una verruca sul naso che richiamava la forma del cece.

Prima di acquistarli è sempre meglio controllare la data di essiccazione. Oltre ad un periodo di ammollo più lungo i ceci vecchi perdono anche alcune loro proprietà, inoltre è sempre meglio consumare ceci che non siano più vecchi di un anno.

La semina dei ceci avviene normalmente in primavera mentre la raccolta avviene durante l’estate, nel periodo compreso tra giugno e settembre.

Le varietà sono molto numerose ma le due più conosciute e diffuse sono il cece Kabull ed il Desi.

Una diceria popolare si avvale di questi legumi come esempio di qualcosa di scomodo, di penitenza. Molti di voi avranno udito qualche volta le frase ” in ginocchio sui ceci “.  Molti decenni fa infatti, i maestri elementari, erano soliti punire gli alunni più irrequieti mettendoli in ginocchio sui ceci.

Una volta cucinati possono essere conservati in frigorifero per 4 o 5 giorni in un contenitore chiuso ermeticamente.

L’India è il principale paese produttore ci questi legumi con ben 8.800.000 tonnellate all’anno!

Con i gambi scartati della pianta si foraggiano gli animali d’allevamento. Con le foglie invece si prepara un colorante blu.

Importante

I ceci non contengono glutine e si rivelano quindi un alimento particolarmente indicato per tutte quelle persone che sono interessate dal morbo celiaco.

Ceci: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 01/02/2018

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Condivisioni 770

Fonte: Ceci: Proprietà e Benefici – Mr. Loto

Read Full Article

Ceci: Proprietà e Benefici – Mr. Loto

Condivisioni 770

Sono uno dei legumi più consumati al mondo che associano a buone proprietà nutritive anche virtù terapeutiche. La loro regolare assunzione ha effetti benefici sulla salute, in particolar modo quella del cuore. Vediamo le altre proprietà.

Ceci 

I ceci sono i semi di una pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae il cui nome scientifico è Cicer arientinum. Questo legume è uno dei più antichi nella storia dell’umanità. Attualmente rappresenta il terzo legume più consumato al mondo dopo i fagioli e la soia.

La pianta del cece proviene dall’oriente, probabilmente dalla Turchia, ed è coltivata fin da tempi antichissimi in tutta la zona del bacino mediterraneo. Due sono le varietà principali. Una occidentale dalla forma più grande e dal colore beige/giallognolo ed una orientale dal diametro più piccolo e dal colore tendente al rossastro.

I ceci vengono coltivati soprattutto in India e Pakistan che ne sono i maggiori produttori. In Italia invece la produzione è più limitata probabilmente a causa della bassa resa e dalla richiesta di mercato che non è mai stata elevata.

Composizione Chimica 

Composizione chimica per 100 g di ceci

Acqua g 11,2
Proteine g 19,4
Carboidrati g 60,4
Fibre alimentari g 17,5
Grassi g 6
Ceneri g 2,5
Zuccheri g 10,5
Minerali
Potassio mg 871
Calcio mg 99
Fosforo mg 362
Magnesio mg 115
Sodio mg 24
Ferro mg 6
Zinco mg 3,3
Rame mg 0,8
Manganese mg 2,2
Selenio mcg 7,9
Vitamine
Vitamina A IU 67
B1 mg 0,5
B2 mg 0,2
B3 mg 1,5
B5 mg 1,6
B6 mg 0,5
Vitamina C mg 4
Vitamina E mg 0,8
K mcg 8
J mg 91,7
Beta Carotene mcg 40
Folati mcg 550

Aminoacidi sono: acido glutammico, acido aspartico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Calorie 

100 grammi di ceci hanno un apporto calorico pari a 320 kcal.

Ceci: Proprietà e Benefici

Abbassano il Colesterolo

Una ricerca apparsa sulla rivista Annals of Nutrition and Metabolism descrive le proprietà che i ceci hanno di abbassare i livelli di LDL o colesterolo cattivo nel sangue e di conseguenza il ruolo protettivo che i ceci svolgono nei confronti del cuore.

Le motivazioni di questi effetti benefici dei ceci sono da ricondursi alla buona presenza in questi legumi di magnesio e di folato. Quest’ultimo infatti sembra avere la proprietà di abbassare i livelli di un aminoacido che, quando presente in quantità eccessiva nel sangue, aumenta la possibilità di infarto e di ictus.

Il nome di questo aminoacido è omocisteina. Un’altra sostanza presente nei ceci che concorre a ridurre il colesterolo LDL è la lecitina che, insieme agli acidi grassi polinsaturi, è il principale antagonista del colesterolo cattivo.

Circolazione Sanguigna

L’abbondanza di magnesio nei ceci invece, apporta benefici alla circolazione sanguigna. Migliora inoltre l’apporto di sostanze nutritive all’organismo. La sua carenza invece è messa in relazione con un aumento di rischio di infarto.

Pressione Sanguigna

Il potassio, che è una antagonista del sodio, da il suo contributo per il controllo della pressione arteriosa.

Salute del Cuore

Contengono potassio, fibra, vitamina C e B6, questi nutrienti sono tutti utili alla salute del cuore. Diversi studi hanno dimostrato che la fibra solubile presente nei ceci può prevenire diverse patologie legate al cuore. Secondo un altro studio anche il potassio ha un ruolo importante in quanto può prevenire gli attacchi di cuore.

Anche il folato ha un ruolo attivo nel mantenimento della salute del cuore. Infatti la sua attività contrasta quella dell’omocisteina, un amminoacido coinvolto nella coagulazione del sangue.

Omega 3

Contengono anche acidi grassi insaturi, meglio conosciuti come Omega 3. Oltre a prevenire gli stati di depressione hanno la proprietà di abbassare i trigliceridi. Sono soprattutto sono in grado di apportare benefici al ritmo cardiaco evitando così l’insorgere di aritmie al cuore.

Ricchi di Fibre

Degna di nota la presenza di una buona quantità di fibre solubili. Queste hanno la proprietà di regolare le funzioni del nostro intestino. Allo stesso tempo contribuiscono a mantenere equilibrati i livelli di glucosio nel sangue.

Acquista ceci bianchi

Anche le fibre solubili concorrono nell’eliminazione del colesterolo dal sangue. Queste fibre infatti migliorano la circolazione sanguigna assorbendo il colesterolo prima che questo venga assorbito dall’intestino.

In questo modo la fibra solubile forma un ammasso di gel che viene espulsa dall’organismo tramite le feci e con questa anche il colesterolo.

Proteggono il Fegato

La presenza di colina invece apporta benefici al fegato dal punto di vista della prevenzione o del trattamento di alcune patologie come la cirrosi, l’epatite o il tumore.

Antiossidanti

Contengono anche isoflavoni, sostanze fitochimiche con proprietà antiossidanti. Recenti studi suggeriscono che gli isoflavoni presenti nel legume siano in grado di ridurre il rischio di tumore al seno nelle donne.

Carie Dentali

Contengono anche molibdeno, un minerale con interessanti proprietà. Pare sia utile nella prevenzione delle carie e nella cura dell’impotenza maschile. Oltre a questo il molibdeno aiuta l’organismo ad espellere i solfiti.

Proprietà Sazianti

La presenza di fibre e di carboidrati complessi mantengono gli zuccheri ad un livello adeguato. La fibra in particolare aumenta il senso di sazietà ed evita di assumere ulteriori calorie durante la giornata. Gli studi suggeriscono che questi legumi possono aiutare a perdere il grasso corporeo con una conseguente perdita di peso.

Diabete

Un’altra proprietà dei ceci, e dei legumi in generale, è quella di mantenere stabile la percentuale di zuccheri nel sangue. Il loro indice glicemico è 28 ed è questa una ragione per cui la loro assunzione non aumenta la percentuale di zuccheri nel sangue.

Secondo alcune ricerche mangiare ceci regolarmente aiuta a prevenire il diabete di tipo 2. Come abbiamo visto sono anche ricchi di fibre, sostanze che sono in grado di rallentare l’assorbimento di zuccheri nel sangue. Questa loro proprietà aiuta a ridurre il rischio di diabete 2.

Buona Digeribilità

Rispetto a tutti gli altri legumi sono quelli caratterizzati da una migliore digeribilità. Questa proprietà è dovuta al fatto che i ceci contengono meno oligosaccaridi e necessitano quindi di un’insalivazione minore per essere digeriti. Per questo motivo provocano una minore flatulenza rispetto ai fagioli.

Salute delle Ossa

Ferro, calcio, zinco e vitamina K presenti nei ceci contribuiscono alla formazione delle ossa ed alla loro salute. Un basso apporto di vitamina K è stato associato ad un rischio più elevato di fratture ossee.

Il magnesio invece viene usato dal corpo insieme al calcio per la costruzione delle ossa. Per un approfondimento puoi consultare questa pagina.

Gravidanza

Contengono fibre, proteine, ferro e calcio, un insieme di nutrienti che è essenziale durante la gravidanza. Ma sono i folati i nutrienti più importanti durante la gravidanza, sia per la madre che per il feto. Il loro giusto apporto riduce il rischio di peso insufficiente e di difetti al tubo neurale nel nascituro.

Secondo uno studio recente folati insufficienti durante la gravidanza espongono il bambino al rischio di infezioni e di altre malattie nei primi mesi di vita.

Infiammazione

Secondo la ricerca scientifica mangiare ceci almeno 4 volte a settimana può prevenire l’infiammazione. La loro regolare assunzione può anche migliorare il metabolismo. Ma ci sono altri nutrienti presenti in questi legumi che possono prevenire l’infiammazione. Ne sono un esempio le vitamine A, C e B6, le fibre, le proteine, il selenio, il ferro ed il magnesio.

Preparazione dei Ceci

I ceci secchi richiedono un tempo di preparazione abbastanza lungo che va dalle 12 alle 18 ore per quanto riguarda il periodo di ammollo precottura. Per quest’ultima invece è preferibile un tegame di terracotta in cui i ceci dovranno cuocere per tre ore a fuoco basso.

La cottura deve iniziare in acqua fredda portata ad ebollizione a fuoco lento e con coperchio.

È importante che siano ben cotti per non avere problemi a livello digestivo, ricordiamo inoltre che i ceci dopo l’ammollo e la cottura raddoppiano praticamente di volume.

Ceci: proprietà e benefici

Controindicazioni

I ceci non hanno particolari controindicazioni, l’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è la loro cottura. Infatti se non vengono cotti a dovere, a causa della cellulosa in essi contenuti, risultano un po’ difficili da digerire.

Ricordiamo che una volta acquistati, prima ci cucinarli vanno messi in ammollo per almeno 12 ore in acqua tiepida, dopodiché vanno cotti in una pentola a fuoco lento e con il coperchio.

Curiosità  

Questi legumi contengono più lecitina rispetto alla soia ed alle arachidi.

Il nome deriva dal latino cicer arietinum e la seconda parola sta ad indicare la somiglianza che questi legumi hanno con la testa dell’ariete.

Pare che il cognome Cicerone discendesse da un antenato dello stesso che aveva una verruca sul naso che richiamava la forma del cece.

Prima di acquistarli è sempre meglio controllare la data di essiccazione. Oltre ad un periodo di ammollo più lungo i ceci vecchi perdono anche alcune loro proprietà, inoltre è sempre meglio consumare ceci che non siano più vecchi di un anno.

La semina dei ceci avviene normalmente in primavera mentre la raccolta avviene durante l’estate, nel periodo compreso tra giugno e settembre.

Le varietà sono molto numerose ma le due più conosciute e diffuse sono il cece Kabull ed il Desi.

Una diceria popolare si avvale di questi legumi come esempio di qualcosa di scomodo, di penitenza. Molti di voi avranno udito qualche volta le frase ” in ginocchio sui ceci “.  Molti decenni fa infatti, i maestri elementari, erano soliti punire gli alunni più irrequieti mettendoli in ginocchio sui ceci.

Una volta cucinati possono essere conservati in frigorifero per 4 o 5 giorni in un contenitore chiuso ermeticamente.

L’India è il principale paese produttore ci questi legumi con ben 8.800.000 tonnellate all’anno!

Con i gambi scartati della pianta si foraggiano gli animali d’allevamento. Con le foglie invece si prepara un colorante blu.

Importante

I ceci non contengono glutine e si rivelano quindi un alimento particolarmente indicato per tutte quelle persone che sono interessate dal morbo celiaco.

Ceci: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 01/02/2018

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Condivisioni 770

Fonte: Ceci: Proprietà e Benefici – Mr. Loto

Read Full Article