Gli infortuni più comuni dei ciclisti

Gli infortuni più comuni dei ciclisti

Pedalare su una bici da camera è un ottimo modo per migliorare la forma fisica cardiovascolare con un basso impatto sulle articolazioni. Tuttavia, ciò non esclude il rischio di lesioni.

Ricercare la performance è un ottimo obiettivo a condizione che determinati principi tecnici siano rispettati. Non c’è niente di peggio che iniziare un piano di allenamento in bici, assistere ai primi progressi, e dover smettere improvvisamente a causa di infortuni. Ecco alcuni consigli per evitare gli infortuni durante gli allenamenti su cyclette.

5 infortuni comuni che si possono evitare

  • Dolori lombari: una volta in bici, ogni pedalata provoca uno stress alla schiena. Pertanto, è importante scegliere un modalità di pedalata corretta. Iniziate regolando l’altezza del sedile. Per essere alla giusta altezza, il ginocchio deve essere leggermente piegato quando il pedale è nella posizione più bassa. In altre parole, la gamba dovrebbe essere quasi tesa. Inoltre, assicuratevi che il manubrio non sia troppo lontanto. Le braccia non dovrebbero essere troppo tese. Trovate la posizione che è per voi più comoda.
  • Sindrome del tergicristallo: la sindrome si estende dall’anca verso il lato della coscia sino all’esterno del ginocchio. Il movimento indotto dal ciclista sulla sua bici può irritare questo tratto. Per evitarlo, assicuratevi che la posizione della sella sia corretta. Se la sella è troppo alta, le ginocchia saranno troppo tese quando il pedale è al punto più basso. Se la sella è troppo bassa, al contrario, si dovrà piegare eccessivamente il ginocchio. E’ anche importante non posizionare le dita dei piedi verso l’interno quando pedalate, in quanto potreste infastidire il vostro tratto ileo-tibiale.
  • Tendinite di Achille: questa infiammazione comune è causata da un allenamento eccessivo del tendine di Achille. Ancora una volta, la posizione corretta della sella puo’ ridurre lo stresso su quest’ultimo.
  • Tendinite rotulea: questo tendine si trova giusto sotto la rotula. Sa il sellino è troppo basso  i glutei non sono sufficientemente utilizzati, il che provoca un utilizzo eccessivo dei quadricipiti per compensare.  Questo lavoro oltremisura dei quadricipiti provoca questa tendinite. Per evitarla, fate attenzione a che il sellino sia ad un’altezza corretta e la cadenza della pedalata sia corretta.
  • Dolori alle anche: ancora una volta, la cattiva posizione della sella puo’ provocare uno sforzo eccessivo sulle articolazioni dell’anca e ridurre la circolazione sanguigna.

Per approfittare al meglio della cyclette o quando andate fuori in bici, assicuratevi che l’attrezzo sia adatto e configurato alla vostra taglia. Ricercate il confort e limitate le estensioni traumatizzanti dei muscoli senza pertanto cadere nell’eccesso opposto e piegare troppo le ginocchia. Trovata la modalità corretta, potrete correre per km e raggiungere i vostri obiettivi. http://www.tapisroulantelettrico.org

You might also like