Sai cos’è la lanolina e perché viene utilizzata nei cosmetici? Ecco le sue proprietà

Sai cos’è la lanolina e perché viene utilizzata nei cosmetici? Ecco le sue proprietà

Molte di voi avranno sentito parlare della lanolina a proposito di maglioni o detergenti per la lana, si tratta in realtà di una sostanza  che può avere anche altri usi, soprattutto cosmetici. La lanolina è una sostanza cerosa, detta anche “cera della lana”, che viene prodotta naturalmente dalla pecora e che si deposita sul manto, svolgendo un’azione protettiva e preservando la pelle dell’animale da disidratazione, escoriazioni e irritazioni. Si tratta quindi di una sostanza dalle proprietà emollienti, idratanti e cicatrizzanti, un ingrediente di bellezza molto antico che trova largo impiego nell’industria cosmetica. Ma scopriamo cos’è la lanolina, le sue proprietà e gli usi, e se ci sono controindicazioni.

Lanolina: cos’è e come viene estratta.

La lanolina è una sostanza giallastra e untuosa secreta dalle ghiandole sebacee della pecora, e che si accumula sul suo manto svolgendo un’azione protettitiva da agenti atmosferici e disidratazione. La lanolina è una cera, non si tratta quindi di un grasso, come erroneamente si può credere, è infatti priva di glicerina, si avvicina quindi alle cere. L’estrazione della lanolina avviene dopo la tosatura della pecora: la lana viene sottoposta a lavaggio con acqua calda e specifici detergenti, così da eliminare sporco e liquidi in eccesso. Una volta estratta, la lanolina viene poi continuamente eliminata e sottoposta a un processo di purificazione che la rende anidra, cioè priva di acqua: il prodotto finale è una sostanza molto untuosa, il suo colore appare bianco-gialliccio e ha un odore debole ma caratterisitico, la sua consistenza, inoltre, è abbastanza molle. La lanolina pura è quindi molto simile ad un unguento appiccicoso e denso.

In quali prodotti viene utilizzata la lanolina?

La lanolina è una sostanza che viene utilizzata principalmente nei cosmetici ad azione levigante, in prodotti emollienti e formulazioni cosmetiche adatte alla cura di cute, peli e capelli: creme, pomate, emulsioni, saponi, bagnoschiuma I prodotti a base di lanolina sono utili soprattutto in caso di abrasioni e di screpolature e arrossamenti della pelle dovuti a sbalzi di temperatura o ad una prolungata ed eccessiva esposizione al sole. La lanolina viene spesso utilizzata sia pura che nei prodotti cosmetici, per la cura della pelle di mani e piedi. Troviamo la lanolina anche in pomate specifiche rivolte alle donne che allattano, per prevenire o curare le ragadi o le irritazioni causate da una errata suzione del neonato. La lanolina viene utilizzata in campo farmaceutico per la preparazione di pillole e pastiglie, la troviamo anche nei prodotti che contribuiscono alla formazione della vitamina D3. La lanolina pura, sottoposta a processo di purificazione, si può acquistare in farmacia o erboristeria.

Proprietà e usi cosmetici della lanolina.

La lanolina ha proprietà emollienti utili ad ammorbidire e nutrire la pelle, aiuta infatti a formare sulla pelle una leggero strato lipidico che non altera i valori del pH della cute, in quanto si tratta di un prodotto neutro che raramente dà problemi di irritazione, inoltre si assorbe rapidamente. La lanolina ha anche proprietà cicatrizzanti, in quanto aiuta a rimarginare piccoli tagli, soprattutto quelli dovuti a screpolature. Si tratta inoltre di una sostanza asettica che non favorisce infiammazioni o infezioni, ostacolando invece, lo sviluppo di microrganismi. Ma scopriamo quali sono gli usi cosmetici della lanolina e in che modo utilizzare i prodotti che la contengono per la cura della nostra pelle.

Come balsamo riparatore: in caso di mani e piedi screpolati potete utilizzare la lanonila che, oltre ad ammorbidire e nutrire la pelle, aiuterà anche a rimarginare piccoli tagli causati dalla screpolatura. In inverno utilizzatela quindi regolarmente sulle mani per evitare che siano danneggiate dal freddo. Applicatela poi su piedi e soprattutto talloni quando sono secchi, per nutrire a fondo la pelle e avere piedi morbidi a lungo. Potete poi applicare la crema a base di lanolina anche per eliminare le irritazioni ai lati del naso, causate da un forte raffreddore, sia nei bambini che negli adulti.

Per eliminare le cuticole: per avere una manicure perfetta è necessario eliminare o minimizzare al massimo le cuticole intorno alle unghie, soprattutto quando sono secche. Applicate ogni sera la lanolina pura o in crema con un leggero massaggio: contribuirà ad ammorbidire in pochissimo tempo le cuticole facilitando le operazioni per una manicure impeccabile.

Utile contro l’herpes: la lanolina puà essere utilizzata anche in caso di herpes cronico. Applicate il prodotto sulle labbra e intorno alla zona interessata soprattutto quando inizia la stagione fredda e in estate: spesso basta infatti un piccolo taglietto o una screpolatura per scatenare la comparsa del fastidiosissimo herpes. In questi periodo tenete la labbra ben idratate applicando un po’ di lanolina ogni giorno, aiuterà a mantenerle morbide.

Contro scottature e piccole ustioni: la lanolina può essere utilizzata anche in caso di scottature, non solo quelle dovute a una eccessiva esposizione al sole, ma anche a piccoli bruciature causare dal ferro da stiro o dall’acqua bollente: la lanolina svolge infatti un’azione rigenerante. Spalmatela abbondantemente sulla zona da trattare e fatela assorbire pian piano: vi aiuterà a ripristinare lo stato della cute in poco tempo.

Ottimo come burrocacao e lucidalabbra a lunga durata: la lanolina è poi un toccasana per le labbra screpolate in quanto aiuta a proteggerle dal vento e dal freddo. Oltre ad ammorbidirle e lenirle, dona alle labbra anche un effetto lucidalabbra a lunghissima tenuta. La lanolina viene infatti utilizzata spesso anche dai make up artist per ottenere un effetto gloss naturale, spesso lo si mescola anche al rossetto per renderlo più emolliente. La sua luminosità lo rende utile nel make up anche per donare risalto a zigomi e arcata sopraccigliare.

Per la cura dei capelli secchi e rovinati: in caso di capelli molto secchi o danneggiati è possibile utilizzare prodotti idratanti per capelli, ma anche balsami o prodotti per lo styling a base di lanolina, oppure eseguire un trattamento intensivo dal parrucchiere che duri nel tempo: in questo caso la lanolina viene applicata ciocca per ciocca sotto forma di siero, viene poi fissata alla struttura del capello grazie al calore del casco. Si crea così una pellicola protettiva che ristruttura i capelli in profondità.

Lanolina durante l’allattamento al seno, sì o no?

La lanolina viene utilizzata spesso in prodotti cosmetici rivolti alle donne che allattano, per proteggere i capezzoli e l’area circostante grazie alla sua azione emolliente e cicatrizzante. Si tratta di solito di prodotti consigliati da ostetriche o da mamme che li hanno provati: in farmacia si trovano prodotti a base di lanolina pura formulati per essere utilizzati in una zona tanto delicata, spesso senza il bisogno di risciacquare la zona prima di allattare. Non tutte le mamme sono però disposte ad utilizzare questa tipologia di prodotto perché preoccupate del rischio di sostanze chimiche o pesticidi che possono essere presenti nei prodotti e che potrebbero essere ingerite, anche in minima parte, dal neonato durante la suzione. Il consiglio è di chiedere il parere del medico prima dell’utilizzo per valutarne insieme l’utilità e l’eventuale pericolosità del prodotto per il bambino.

Controindicazioni della lanolina.

La lanolina, a causa del contenuto di alcoli, potrebbe causare reazioni allergiche nei soggetti predisposti: prima di utilizzarla accertatevi di non essere allergici alle sostanze contenute al suo interno. Come abbiamo già detto, la lanolina può essere controindicata durante l’allattamento, a causa delle varie lavorazioni chimiche che potrebbero renderla tossica per il neonato.

Fonte: Sai cos’è la lanolina e perché viene utilizzata nei cosmetici? Ecco le sue proprietà

You might also like